Il vivere sano e sicuro con cedir


La produzione CEDiR utilizza esclusivamente smalti apiombici. Il ciclo di lavorazione si conclude con la cottura a 1200°, temperatura con la quale si generano reazioni chimiche tra le componenti che costituiscono l'impasto e gli smalti. Le conseguenze di tali reazioni chimiche sono:

  • struttura della piastrella molto compatta, dura e resistente;

  • immobilizzazione dei metalli che compongono gli smalti, che diventano inerti e quindi sono da escludere fenomeni di cessione e dispersione nell'ambiente, in condizioni normali di utilizzo.

  • ambiente



    Le piastrelle CEDiR sono inerti al fuoco, non bruciano e non vengono danneggiate dall'esposizione alle fiamme, proteggendo le strutture sulle quali sono posate. Non favoriscono l'alimentazione e la propagazione delle fiamme e non disperdono sostanze tossiche o qas nocivi di alcuna natura.